unnamed
Salute

Il principio fondamentale della dieta

Il peso corporeo inizia a diminuire solo quando la quantità di energia fornita sotto forma di cibo è inferiore alla quantità di energia consumata dal corpo. Inoltre, va ricordato che il corpo cerca sempre di mantenere l’omeostasi (costanza dell’ambiente interno), quindi a volte è necessario ridurre significativamente il contenuto calorico della dieta in modo che il peso corporeo inizi a diminuire. Non sorprenderti se mangi il 5, 10 o 20% in meno rispetto a prima e il tuo peso viene mantenuto allo stesso livello. Spesso, la perdita di peso progressiva richiede una diminuzione graduale delle calorie del 50 o addirittura del 90% per ottenere buoni risultati. Determinare questa percentuale è abbastanza semplice, per questo è necessario seguire una semplice regola:

Ridurre gradualmente il contenuto calorico della dieta, fino a quando la perdita di peso inizia a ammontare a 800 – 1000 g a settimana. Se il peso non diminuisce, devi mangiare ancora meno, se le perdite superano i numeri indicati, aumentare leggermente il contenuto calorico.

Per questo, si consiglia di pesarsi ogni tre giorni. Uno studio di Elina Helander mostrato che una pesata più frequente aumenta l’efficacia della perdita di peso, mentre pesando meno di una volta alla settimana, l’efficacia diminuisce in modo significativo, principalmente a causa di un controllo nutrizionale inadeguato. Dopo un mese potrai decidere la dieta ottimale e continuare fino ad ottenere i risultati desiderati. Non perdere peso più di 1200 g a settimana, altrimenti si formano disturbi metabolici e sostanze tossiche. La pelle non avrà il tempo di ricostruirsi e i muscoli inizieranno a rompersi intensamente e alla fine del ciclo otterrai un corpo flaccido che sembrerà anche peggio di prima che iniziassi a perdere peso.

Vorrei ripetere ancora una volta, soprattutto per le donne: non può essere che non mangi nulla, e il peso non diminuisce! Se il tuo peso è stabile, stai mangiando più del necessario! Oppure non vengono seguite altre regole dietetiche.

Oppure ci sono disturbi in endocrinologia – con una mancanza di tiroxina (ipotiroidismo, quando la tiroide funziona male) davvero “non puoi mangiare nulla” tagliando la dieta a 800 chilocalorie al giorno, e allo stesso tempo praticamente (e per un tempo molto lungo) senza perdere massa grassa (anche se allo stesso tempo, i muscoli possono essere distrutti, la pelle può seccarsi e screpolarsi, i capelli opachi e cadere). Se, seguendo le regole della dieta, si verificasse una situazione simile, non ritardare e contattare un endocrinologo. Potrebbero esserti prescritti farmaci come la L-tiroxina. La perdita di grasso può anche andare molto lentamente se la dieta non è equilibrata in termini di vitamine (può valere la pena cambiare il complesso vitaminico o riconsiderare il dosaggio).

Strumenti di supporto 

  1. Calcolatore di grasso – Mostra la percentuale di massa secca e grassa nel tuo corpo. Misurare 3-4 volte al mese per valutare i progressi e la perdita muscolare (massa magra).
  2. Calcolo calorie : il sistema determina l’apporto calorico giornaliero di cui hai bisogno, con il quale puoi iniziare il ciclo, modificandolo poi a seconda dei risultati.
  3. Selezione individuale di nutrizione sportiva
  4. Programmi per il calcolo del contenuto calorico dei prodotti
  5. Assicurati di iniziare a tenere un diario alimentare , registrando l’ora, il tipo e la quantità di cibo che mangi. Molte ragazze affermano che praticamente non mangiano nulla, ma non riescono ancora a perdere peso. In effetti, non si accorgono nemmeno di quante calorie ottengono con innumerevoli piccoli snack. Il diario ti permetterà di controllarti e ti aiuterà anche ad analizzare e correggere i punti deboli della dieta in seguito.
  6. Pesati ogni giorno dopo aver dormito e scrivi il risultato in un diario.

Articoli simili